Pellegrinaggio a San Nicola a Forcella – E

Domenica 1 maggio 2016

 

Festa di San Nicola a Forcella


Circuito da Maiori passando per Minori e Sambuco

Il Primo Maggio i Minoresi, come da tradizione, si recano sul Monte Forcella per celebrare San Nicola. Un classico esempio di tradizione religiosa e profana messe insieme, un tratto tipico della Costa d’Amalfi. Nei paesini della costiera, infatti, diverse persone sono solite recarsi presso antiche chiese poste in campagna per vivere un momento di fede e fare una scampagnata. Avviene a Minori con San Nicola, accade anche a Maiori, più volte durante l’anno, con le celebrazioni che si tengono presso la chiesa dell’Avvocata, a Scala per Santa Maria dei Monti o Fontana Carosa.

Nell’arco della giornata sarà possibile partecipare a danze e balli folkloristici di diverse “paranze” locali.

Sull’altura dei monti di Forcella giace il profanato convento di San Nicola, un tempo di frati agostiniani eremitani. Vedesi situato su di un vertice sporgente di una deliziosa collina, sovente bersagliato da’ fulmini all’infuriar della tempesta. Quivi abita la calma, la solitudine ed un profondo silenzio. La serenità di quel cielo ridente, l’aria salubre che vi si respira, quel romitorio posto sull’erto pendio e coronato intorno intorno di verdeggianti colli, inspirano una grata energia al cuore, e tutto invita trattenersi in si ameno soggiorno. Da quel vertice si scopre, come in un amplissimo quadro, il limpido e cristallino mar Tirreno, solcato da candide vele e barchette di pescatori. Di là osservarsi il torreggiante Falezio, dominatore della sottostante contrada di Maiori, ed il promontorio di Capo d’orso tanto spaventevole e pericoloso ai naviganti. Ad un girar del guardo vedesi giù e su una disuguaglianza di colli, vestiti di elci, castagne, quercie ed arbusti, che in lunga catena si protendono e si congiungono al nord colla giogaia finitima di Tramonti e di Ravello.”

Lo scrive lo storico Matteo Camera nella sua opera “Memorie storico-diplomatiche dell’antica città e ducato di Amalfi” pubblicata nel 1881.


le foto di massimo del 2012

il video delle danze e balli


 

L’appuntamento è alle 8:00 al bar “La Siesta” in Sant’Agnello, mentre per coloro che ci raggiungono da fuori ci vediamo a Maiori in Via Nuova Provinciale Chiunzi alle 9:00.

La colazione è a sacco ed il rientro è previsto nel tardo pomeriggio.

Ricordiamo sempre che le nostre escursioni prevedono dei tratti in pendenza e/o con tracciati sterrati, quindi munitevi sempre di scarpe adeguate da escursionismo con suole antisdrucciolo altrimenti saremo costretti a farvi rinunciare alla escursione stessa.


 

La partecipazione alle escursioni è aperta ai soci ed, eccezionalmente, anche ai non soci e simpatizzanti. La copertura assicurativa, in caso di infortunio riguarda SOLO i soci in regola con il versamento della quota sociale. Le escursioni ULYXES, coerentemente con la loro natura, pongono i partecipanti di fronte ai rischi ed ai pericoli inerenti la pratica dell’escursionismo in montagna. I partecipanti, pertanto, iscrivendosi alle escursioni giornaliere accettano tali rischi e sollevano l’associazione ULYXES, gli organizzatori e i collaboratori delle predette escursioni da qualsiasi tipo di responsabilità per incidenti ed infortuni che si dovessero verificare durante l’escursione. L’escursione potrà essere rinviata per motivi legati alle cattive condizioni meteorologiche, previo avviso su questo stesso sito.