Sorrento Coast to Coast – E

DOMENICA 30 ottobre 2022

Percorrendo la penisola sorrentina da costa a costa

sorrento – s.lucia – cesarano – cala – zatri – pontone – torca – monte di torca – crapolla – pigna – s.agata – circumpiso – talagnano – sorrento


Un cammino spirituale e paesaggistico, con lo scopo di far conoscere le memorie e i siti più affascinanti della penisola sorrentina, esso ci porta a ripercorrere antiche strade, a scoprire angoli caratteristici o vetuste costruzioni che raccontano pagine di storia.

Spirituale perché ripercorreremo parte del percorso del pellegrinaggio che si tiene nel mese di giugno per raggiungere la cappellina di San Pietro a Crapolla, la più bella festa popolare della Penisola Sorrentina è quella di San Pietro a Crapolla. Si tratta di una sorta di pellegrinaggio “al contrario”, in cui invece di ascendere ad un monte sacro, si discende ad una marina incantata.

Paesaggistico, invece, perché ci intrufoleremo per vicoli e vicoletti, una volta importanti arterie di comunicazione tra i vari casali delle Universitas di Sorrento e Massa Lubrense, dove si svolgevano soprattutto scambi commerciali e anche incontri amorosi.


L’appuntamento è alla stazione di Sorrento alle ore 7:45.

Ricordiamo di fare attenzione perché il sabato precedente si porteranno le lancette del nostro orologio di un’ora indietro.

questa escursione può essere effettuata in sola andata, solo ritorno, oppure con arrivo e partenza a Sant’Agata, basta farsi trovare sul percorso avvertendo gli accompagnatori.


  • Distanza: 14 Km. circa;
  • Durata: 7 h escluso soste e/o deviazioni;
  • Dislivello: 450 m.;
  • Difficoltà : E – escursionistica.

Accompagnatori: Salvatore Donnarumma – Gaetano Astarita.

Colazione al sacco con rientro in serata.


Ricordiamo sempre che le nostre escursioni prevedono dei tratti in pendenza e/o con tracciati sterrati, quindi munitevi sempre di scarpe adeguate da escursionismo con suole antisdrucciolo e possibilmente in goretex, abbigliamento a strati (con ricambio), altrimenti saremo costretti a farvi rinunciare alla escursione stessa.


La partecipazione alle escursioni è aperta ai soci ed, eccezionalmente, anche ai non soci e simpatizzanti. La copertura assicurativa, in caso di infortunio riguarda SOLO i soci in regola con il versamento della quota sociale.

Le escursioni ULYXES, coerentemente con la loro natura, pongono i partecipanti di fronte ai rischi ed ai pericoli inerenti la pratica dell’escursionismo in montagna. I partecipanti, pertanto, iscrivendosi alle escursioni giornaliere accettano tali rischi e sollevano l’associazione ULYXES, gli organizzatori e i collaboratori delle predette escursioni da qualsiasi tipo di responsabilità per incidenti ed infortuni che si dovessero verificare durante l’escursione.

L’escursione potrà essere rinviata per motivi legati alle cattive condizioni meteorologiche, previo avviso su questo stesso sito.

Monte della Nuda – M.ti Alburni – EE

domenica 16 ottobre 2022

I Monti Alburni rappresentano una delle perle della provincia di Salerno e del Parco del Cilento e del Vallo di Diano. Di natura carsica sono ricchi di grotte (circa 400), le più famose sono quelle di Castelcivita e di Pertosa. La vetta più alta è il monte Panormo, nel Cilento seconda solo al monte Cervati, e l’intero massiccio conserva una natura rigogliosa e spesso selvaggia con molti sentieri dove è estremamente piacevole fare trekking attraversando faggete e boschi di castagno in cui è possibile incontrare mandrie di cavalli allo stato brado. Il nome deriva dal latino albus (bianco) ed è dovuto alle rocce bianche o forse alla presenza di neve per gran parte dell’invero (cosa non comune al sud).

Percorso ad anello, in territorio di Postiglione (SA) nel Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. L’escursione si svolge in un ambiente carsico, con sentieri impegnativi dal punto di vista del dislivello, della lunghezza e della natura del terreno. La prima parte, da Postiglione alla cima, passando per la grotta di Sant’Elia e Campo Medoro dove poco prima c’è da attraversare un punto a quattro mani. La seconda parte, dopo la cima, prevede il passaggio per il valico di Campo d’Amore, dove si presenta un fondo sdrucciolevole.

Consigliato a chi è allenato ed ha un minimo di conoscenze di montagna.

La vetta del Monte della Nuda è priva di arbusti e il panorama è magnifico, si possono ammirare l’Alta Valle del Sele, la piana del Sele, i Monti Picentini, il golfo di Salerno, i Monti Lattari, il versante sud-occidentale degli Alburni e i monti del Cilento: una vista a 360 gradi davvero notevole.


L’appuntamento per coloro che partono dalla penisola sorrentina è al Bar “La Siesta” alle ore 7:00 – mentre per tutti gli altri è alle 9:00 nei pressi del campo sportivo di Postiglione (SA) – (vedi link).


  • Distanza: 11 Km. circa;
  • Durata: 6 h, escluso soste e/o deviazioni;
  • Dislivello: 1.000 m.;
  • Difficoltà : EE – escursionistica per esperti.

Accompagnatori: Salvatore Donnarumma – Giovanni Russo.

Colazione al sacco con rientro in serata.


Ricordiamo sempre che le nostre escursioni prevedono dei tratti in pendenza e/o con tracciati sterrati, quindi munitevi sempre di scarpe adeguate da escursionismo con suole antisdrucciolo e possibilmente in goretex, abbigliamento a strati (con ricambio), altrimenti saremo costretti a farvi rinunciare alla escursione stessa.


La partecipazione alle escursioni è aperta ai soci ed, eccezionalmente, anche ai non soci e simpatizzanti. La copertura assicurativa, in caso di infortunio riguarda SOLO i soci in regola con il versamento della quota sociale.

Le escursioni ULYXES, coerentemente con la loro natura, pongono i partecipanti di fronte ai rischi ed ai pericoli inerenti la pratica dell’escursionismo in montagna. I partecipanti, pertanto, iscrivendosi alle escursioni giornaliere accettano tali rischi e sollevano l’associazione ULYXES, gli organizzatori e i collaboratori delle predette escursioni da qualsiasi tipo di responsabilità per incidenti ed infortuni che si dovessero verificare durante l’escursione.

L’escursione potrà essere rinviata per motivi legati alle cattive condizioni meteorologiche, previo avviso su questo stesso sito.

Eremo di S.Michele – Campagna – E

DOMENICA 18 settembre 2022

L’eremo di San Michele si trova in una grotta sul Montenero a 1.110 m. s.l.m., proprio di fronte alla Valle del Sele.

La leggenda vuole che in origine questa grotta fosse del diavolo. Poi, una mattina di maggio dei primi anni del X secolo, il Santo vestito da pastore, apparve al diavolo dicendogli di voler visitare la grotta e ogni posto della montagna. Prima di andarsene, però, dispose quattro pietre a terra in modo da formare una croce. Il diavolo, alla vista di questo simbolo, emise urla strazianti e fuggì via fino a Lauropiano. San Michele prese possesso della grotta e volendo farsi conoscere da un vaccaio di Puglietta, fece in modo che uno dei suoi tori vi entrasse dentro. Il pastore faticosamente salì a riprenderselo, ma prima di arrivare nel luogo dove successivamente fu costruito l’altare, vide un giovane avvolto in una luce splendente. Tornato a Puglietta, l’uomo raccontò tutto alle autorità ecclesiastiche. Ben presto la notizia dell’apparizione di San Michele si diffuse ovunque e quella grotta divenne meta di frequenti pellegrinaggi.

Nella seconda metà del X secolo, in seguito alla diffusione della notizia dell’apparizione di S. Michele, molte persone di vari paesi decisero di dedicarsi a pratiche ascetiche molto severe, in conformità allo spirito povero del Vangelo.

La chiesa di San Michele, che all’inizio era piccolissima, fu ampliata nel corso degli anni dagli eremiti che ci vivevano, con la costruzione di piccoli locali.
L’ultimo eremita fu Giovanni Spagnuolo, sepolto sotto la chiesa come tutti coloro vissuti in quel luogo prima di lui.


L’appuntamento per coloro che partono dalla penisola sorrentina è al Bar “La Siesta” alle ore 7:00 – mentre per tutti gli altri è alle 9:00 a Campagna (SA) (vedi link).


  • Distanza: 18 Km. circa;
  • Durata: 6 h, escluso soste e/o deviazioni;
  • Dislivello: 630 m.;
  • Difficoltà : EE – escursionistica per esperti.

Accompagnatori: Salvatore Donnarumma – Patrizia Gallus.

Colazione al sacco con rientro in serata.


Ricordiamo sempre che le nostre escursioni prevedono dei tratti in pendenza e/o con tracciati sterrati, quindi munitevi sempre di scarpe adeguate da escursionismo con suole antisdrucciolo e possibilmente in goretex, abbigliamento a strati (con ricambio), altrimenti saremo costretti a farvi rinunciare alla escursione stessa.


La partecipazione alle escursioni è aperta ai soci ed, eccezionalmente, anche ai non soci e simpatizzanti. La copertura assicurativa, in caso di infortunio riguarda SOLO i soci in regola con il versamento della quota sociale.

Le escursioni ULYXES, coerentemente con la loro natura, pongono i partecipanti di fronte ai rischi ed ai pericoli inerenti la pratica dell’escursionismo in montagna. I partecipanti, pertanto, iscrivendosi alle escursioni giornaliere accettano tali rischi e sollevano l’associazione ULYXES, gli organizzatori e i collaboratori delle predette escursioni da qualsiasi tipo di responsabilità per incidenti ed infortuni che si dovessero verificare durante l’escursione.

L’escursione potrà essere rinviata per motivi legati alle cattive condizioni meteorologiche, previo avviso su questo stesso sito.

INFORMATIVA: Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi