Monte Gelbison – E

Domenica 12 giugno 2016

 

Monte Gelbison, Santuario della Madonna del Monte – Novi Velia.


Il Monte Sacro, detto anche Monte Gelbison.

Probabilmente, nello stesso punto in cui ora è presente il santuario mariano, sorgeva un antico tempio religioso pagano, edificato dagli Enotri in onore di una loro divinità, identificata con Era. Quasi certamente il sito religioso era già conosciuto al tempo dei Saraceni: infatti Gelbison sembra derivare da Gebel-el-son, che in arabo significa “monte dell’idolo”. dall’arabo montagna dell’idolo è molto popolare per la presenza in cima del santuario della Madonna di Novi Velia.
Situato al centro del Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano, contiguo ad est con la grande area forestale di Pruno, la cima si trova nel comune di Novi Velia. Il corpo montuoso tocca anche i comuni di Cannalonga, Ceraso, Cuccaro Vetere, Futani, Laurito, Montano Antilia, Rofrano e Vallo della Lucania. Il monte è altamente panoramico, infatti da qui si può vedere tutta la Calabria Tirrenica fino alla Sicilia e le Isole Eolie a Sud, mentre verso Nord la Costiera Amalfitana e il Vesuvio. Inoltre nelle giornate di cielo estremamente sereno si possono vedere il Mare Adriatico e la costa Balcanica.



Informazioni tecniche del sentiero:

  • Tipologia di percorso: Andata e ritorno;
  • Segnavia: Nessuno ma percorso evidente;
  • Punto di partenza e arrivo: Area di sosta e parcheggio lungo la rotabile per il Monte Gelbison;
  • Distanza: 10 km A/R;
  • Dislivello: + 0 – 700 mt;
  • Durata: 5 ore + soste;
  • Disponibilità acqua: In partenza e all’arrivo.

L’appuntamento per coloro che desiderano partecipare è alle 7:30 al bar “La Siesta” in Sant’Agnello, mentre per coloro che provengono da fuori penisola ci vediamo all’area di sosta “Salerno Ovest” alle ore 8:30.

La colazione sarà a sacco e il rientro nel tardo pomeriggio.

Ricordiamo sempre che le nostre escursioni prevedono dei tratti in pendenza e/o con tracciati sterrati, quindi munitevi sempre di scarpe adeguate da escursionismo con suole antisdrucciolo altrimenti saremo costretti a farvi rinunciare alla escursione stessa.


La partecipazione alle escursioni è aperta ai soci ed, eccezionalmente, anche ai non soci e simpatizzanti. La copertura assicurativa, in caso di infortunio riguarda SOLO i soci in regola con il versamento della quota sociale. Le escursioni ULYXES, coerentemente con la loro natura, pongono i partecipanti di fronte ai rischi ed ai pericoli inerenti la pratica dell’escursionismo in montagna. I partecipanti, pertanto, iscrivendosi alle escursioni giornaliere accettano tali rischi e sollevano l’associazione ULYXES, gli organizzatori e i collaboratori delle predette escursioni da qualsiasi tipo di responsabilità per incidenti ed infortuni che si dovessero verificare durante l’escursione. L’escursione potrà essere rinviata per motivi legati alle cattive condizioni meteorologiche, previo avviso su questo stesso sito.