la “Via Maestra dei Villaggi” – T/E

Domenica 4 marzo 2012

Amalfi – Pastena – Lone – Vettica Minore – Tovere – Conca dè Marini

Rappresenta un suggestivo itinerario di altissimo valore storico. In passato costituiva la principale arteria di collegamento della costiera da Amalfi fino ad Agerola, utilizzata dal medioevo fino agli inizi del ‘900, fin quando cioè non fu realizzato il tratto di statale Amalfi-Agerola nel 1935.

La Via Maestra dei Villaggi è l’antica strada pedonale che collegava al centro i casali rurali di Amalfi. La strada avanza in progressiva salita fino alla frazione Tovere, a circa 5 km di distanza e 400 mt. sul livello del mare, attraversando in ordine le frazioni: di Pastena, Lone e Vettica minore…

Per la sua importanza storica, ma soprattutto per l’inimitabile connubio di architetture rurali, costruzioni sacre e magnifici scorci panoramici, questa strada è stata assai appezzata dai grandi viaggiatori romantici ma anche da quelli moderni che tante e suggestive rappresentazioni di essa ci hanno lasciato nel corso dei secoli… vedi artisti stranieri come Thomas Ender, F.R. Untemberger, Filippo Hackert, M.C. Escher.

Attraverso queste immagini dei suoi anfratti e i suoi scorci mozzafiato, i centri, gli antichi casali e frazioni, la Costiera Amalfitana è resa celebre in tutto il mondo.

L’appuntamento per coloro che sono interessati a partecipare a quest’escursione è al bar “La Siesta” in S.Agnello alle ore 8:00.

La colazione è a sacco e si consiglia di utilizzare scarpe adeguate con suole antisdrucciolo.

Il rientro è previsto per il pomeriggio.

La partecipazione all’escursioni naturalistiche è libera priva da ogni forma di imposizione e l’adesione alle escursioni viene data in uno stato di totale coscienza da parte del partecipante. L’associazione e gli organizzatori delle escursioni sono esonerati da qualsiasi tipo di responsabilità in quanto ogni eventuale danno alla persona od a cose occorse nella effettuazione dell’escursione deve intendersi coperta dal consenso dato dal partecipante che ne assume tutta la responsabilità della sua partecipazione e presenza all’escursione naturalistica. Ogni escursione può essere modificata o soppressa da parte dell’associazione per motivi organizzativi o meteorologici.