Circuito Punta Campanella – EE

DOMENICA 19 MAGGIO 2019

Escursione inserita negli eventi dell’Alleanza per la Mobilità Dolce – “Primavera per la Mobilità Dolce 2019”

Escursione inserita negli eventi dell’Alleanza per la Mobilità Dolce – “Primavera per la Mobilità Dolce 2019”

Gemellaggio con gli amici delle sezioni CAI di Stabia – Isernia – Boiano

Termini – Cancello – Punta Campanella – Rezzale – Vetavole – M.te S. Costanzo – Nerano – Ieranto – Nerano – Termini

Punta Campanella luogo di incontro da millenni di diverse popolazioni e così non potevamo scegliere luogo migliore per incontrare sul nostro cammino gli amici delle sezioni CAI a noi gemellate da qualche anno.

Punta Campanella (l’antico Capo di Minerva) è posta all’estremità della penisola sor- rentina e ne ha seguito, nel corso dei secoli, le alterne vicende legate alla sua importanza strategica, militare e commerciale. La presenza di villaggi è documentata sin dall’età del Bronzo. Lo storico e geografo greco Strabone indica in questa zona l’esistenza di un tempio dedicato alla dea Athena (Minerva per i Romani) protettrice dei naviganti, la cui fondazione è attribuita al mitico Ulisse. I testi narrano che l’eroe greco, avendo attraversato incolume le acque intorno alle Isole Li Galli, luogo popolato dalle Sirene (leggendarie creature dal corpo d’uccello e volto di fanciulla), volle ringraziare Athena. Eresse in onore della dea un tempio sul punto estremo della penisola che divenne noto ai marinai col nome di Athenaion.

La zona è inserita in un paesaggio dalla elevata biodiversità, favorita da particolari microclimi che alternano versanti aridi e assolati ad ambienti umidi.
Nelle parti più vicine al mare, la vegetazione è quella tipica della gariga, caratterizzata da piante sempreverdi resistenti alla salsedine e all’azione del vento, come il ginepro, il rosmarino e l’euforbia. Sul resto del territorio prevale la macchia mediterranea, con il ginestrone, l’erica, il mirto, il lentisco e il corbezzolo che profumano e colorano di ros- so e bianco tutta la zona. Lungo i sentieri è forte l’odore dei limoni e delle zagare, i fio- ri d’arancio: gli agrumi, di cui è ricca tutta la costiera amalfitana, vengono sapientemen- te trasformati in liquori, conserve e dolci rinomati in tutto il mondo.


Dati Tecnici:

  • durata: 6 ore circa;
  • distanza: 10,5 km. circa;
  • dislivello: 750 m. – quota massima m. 470.

Appuntamento alle ore 8:00 al bar “La Siesta” in Sant’Agnello.


Ricordiamo sempre che le nostre escursioni prevedono dei tratti in pendenza e/o con tracciati sterrati, quindi munitevi sempre di scarpe adeguate da escursionismo con suole antisdrucciolo, abbigliamento a strati (con ricambio), altrimenti saremo costretti a farvi rinunciare alla escursione stessa.

I soci e i non soci dovranno prenotare obbligatoriamente inviando una mail entro le ore 12:00 di venerdì 17 maggio su info@ulyxes.it.

I non soci dovranno inviare tutta la documentazione come da regolamento (Qui).


La partecipazione alle escursioni è aperta ai soci ed, eccezionalmente, anche ai non soci e simpatizzanti. La copertura assicurativa, in caso di infortunio riguarda SOLO i soci in regola con il versamento della quota sociale. Le escursioni ULYXES, coerentemente con la loro natura, pongono i partecipanti di fronte ai rischi ed ai pericoli inerenti la pratica dell’escursionismo in montagna. I partecipanti, pertanto, iscrivendosi alle escursioni giornaliere accettano tali rischi e sollevano l’associazione ULYXES, gli organizzatori e i collaboratori delle predette escursioni da qualsiasi tipo di responsabilità per incidenti ed infortuni che si dovessero verificare durante l’escursione. L’escursione potrà essere rinviata per motivi legati alle cattive condizioni meteorologiche, previo avviso su questo stesso sito.

La Fioritura a Monte Comune – E

Con questa esplosione improvvisa e tanto desiata della primavera, proponiamo con entusiasmo una splendida escursione a Monte Comune, dove sarà possibile ammirare tutto ciò che la natura ci offre in questo periodo.

Ci sarà anche la possibilità di catturare attraverso le nostre fotocamere, immagini uniche della fioritura delle orchidee spontanee a partire dall’Orchis italica (omino nudo) fino ad arrivare all’Ophrys apifera.

Da non perdere per immergersi negli odori e i colori più intensi della stagione questa escursione con percorso ad anello che si sviluppa lungo una zona molto interessante dal punto di vista storico e naturalistico e più precisamente partendo dall’abitato di Arola, circumnavigheremo il Monte Comune.

In questa grande area assolata con vegetazione caratterizzata principalmente a gariga sono presenti molte specie botaniche quali l’elicriso (Helichrysum italicum), l’Euphorbia spinosa, la vedovella dei prati (Globularia punctatum), l’iris (Iris lutescens), il cisto (Cistus monspeliensis, Cistus salvifoulius), il lentisco (Pistacia lentiscus), la fillirea (Phyllirea sp. pl), il mirto (Myrtus communis) e l’alaterno (Rhamnus alaternus).

Escursione del tipo E (escursionistica), che prevede un dislivello di 350 mt. in salita e in discesa.

Ritrovo al bar “La Siesta” in Sant’Agnello alle ore 8:30 e nel parcheggio di Arola alle ore 9:00 circa per il raduno definitivo.

La colazione è a sacco, e il rientro è previsto nel pomeriggio.

Munirsi di scarpe adeguate con suola antisdrucciolo, abbigliamento a strati (a cipolla), acqua, cappellino e crema solare.

La partecipazione all’escursione è libera priva da ogni forma di imposizione e l’adesione alle escursioni viene data in uno stato di totale coscienza da parte del partecipante. L’associazione e gli organizzatori delle escursioni sono esonerati da qualsiasi tipo di responsabilità in quanto ogni eventuale danno alla persona od a cose occorse nella effettuazione dell’escursione deve intendersi coperta dal consenso dato dal partecipante che ne assume tutta la responsabilità della sua partecipazione e presenza all’escursione naturalistica. L’escursione potrà essere rinviata per motivi legati alle cattive condizioni meteorologiche, previo avviso su questo stesso sito.

Circuito di Monte Comune – E

Domenica 15 aprile 2012

preazzano – casa stivenzi – monte staccato – monte comune – CAI 00 – cesina – arola

Una splendida escursione che viene effettuata in questo periodo per esaltare la magnificenza floreale di questi luoghi.

Nel periodo primaverile è possibile ammirare tutta la nostra vegetazione della macchia mediterranea che si manifesta in un esplosione di forme e colori, ma soprattutto per poter scoprire e fotografare le orchidee spontanee nostrane. Questi splendidi esemplari vanno rispettati in modo particolare, non si possono raccogliere per poterli far ammirare alle nostre mamme, cosicché li andiamo a conoscere si da vicino, ma per poter catturare solo le loro immagini attraverso i nostri apparecchi fotografici.

L’appuntamento è sempre al bar “La Siesta” di S.Agnello alle ore 8:30, da qui partiremo in carovana con le nostre auto in direzione di Arola.

Munirsi di colazione a sacco, scarpe da trekking e abbigliamento a cipolla.

Il rientro è previsto per il pomeriggio.

La partecipazione all’escursioni naturalistiche è libera priva da ogni forma di imposizione e l’adesione alle escursioni viene data in uno stato di totale coscienza da parte del partecipante. L’associazione e gli organizzatori delle escursioni sono esonerati da qualsiasi tipo di responsabilità in quanto ogni eventuale danno alla persona od a cose occorse nella effettuazione dell’escursione deve intendersi coperta dal consenso dato dal partecipante che ne assume tutta la responsabilità della sua partecipazione e presenza all’escursione naturalistica. Ogni escursione può essere modificata o soppressa da parte dell’associazione per motivi organizzativi o meteorologici.