Circuito a Monte Faito – E

domenica 18 novembre 2018


Attraverso la faggeta di M.te Faito si avrà modo di apprezzare le peculiarità naturalistiche e al contempo ripercorreremo alcuni degli antichi sentieri usati in passato dagli addetti all’industria della neve. Particolarmente interessante sarà la visita ai Faggi monumentali, che per le eccezionali caratteristiche biologiche, incarnano l’essenza stessa dell’albero monumentale, basti pensare che alcuni di questi faggi (dal tronco che supera abbondantemente i 6 metri di circonferenza e chiome che si elevano altissime e maestose), superano abbondantemente i 400 anni di età, e sono tra gli esemplari più longevi conosciuti in Italia.


Il percorso è lungo circa 6 km. con dislivello in salita di 200m.

L’appuntamento è previsto alle ore 8:00 al bar “La Siesta in Sant’Agnello e per coloro che vengono da fuori penisola alle 9:00 al piazzale dei capi (belvedere).

La colazione è a sacco e la giornata avrà termine nel pomeriggio.


Ricordiamo sempre che le nostre escursioni prevedono dei tratti in pendenza e/o con tracciati sterrati, quindi munitevi sempre di scarpe adeguate da escursionismo con suole antisdrucciolo, abbigliamento a strati (con ricambio), altrimenti saremo costretti a farvi rinunciare alla escursione stessa.


I soci e i non soci dovranno prenotare obbligatoriamente inviando una mail entro le ore 12:00 di venerdì 16 novembre su info@ulyxes.it.

I non soci dovranno inviare tutta la documentazione come da regolamento (Qui).


La partecipazione alle escursioni è aperta ai soci ed, eccezionalmente, anche ai non soci e simpatizzanti. La copertura assicurativa, in caso di infortunio riguarda SOLO i soci in regola con il versamento della quota sociale. Le escursioni ULYXES, coerentemente con la loro natura, pongono i partecipanti di fronte ai rischi ed ai pericoli inerenti la pratica dell’escursionismo in montagna. I partecipanti, pertanto, iscrivendosi alle escursioni giornaliere accettano tali rischi e sollevano l’associazione ULYXES, gli organizzatori e i collaboratori delle predette escursioni da qualsiasi tipo di responsabilità per incidenti ed infortuni che si dovessero verificare durante l’escursione. L’escursione potrà essere rinviata per motivi legati alle cattive condizioni meteorologiche, previo avviso su questo stesso sito.

escursione di fine anno – E

domenica 22 dicembre 2013

Chiusura dell’anno escursionistico 2013.

Come da consuetudine ormai consolidata, anche questa volta vogliamo concludere in maniera strabiliante l’anno escursionistico della nostra associazione con il brindisi sul Monte Faito accompagnati dalle note del gruppo folk “Gli Zampognari del Vesuvio”.

Quest’anno oltre agli immancabili Lerka Minerka, fratelli escursionistici appenninici, avremo il piacere di condividere questa giornata con diversi gruppi, tra i quali i locali Free Ramblers (o escursionisti epicurei), e il gruppo FIE gemellato di Irpinia Trekking.

Quindi uniremo tutte questa forza di gambe per festeggiare il nostro Natale di Montagna.

Il programma della giornata prevede:

ore 9:30 – raduno principale al Piazzale dei Capi (belvedere);

ore 10:00 – incontro con il gruppo folk “Gli Zampognari del Vesuvio”;

ore 11:00 – partenza per Campo del Pero con auto proprie, dove comincerà la vera escursione che prevede un circuito con puntata per il pranzo sul Monte Cerasuolo. (Campo del Pero – Neviere – Casa del Monaco – M.te Cerasuolo – Campo del Pero).

Dati tecnici e organizzativi:

Tipo di percorso E (Escursionistico);

Impegno fisico modesto;

Percorrenza Km. 4 circa;

Dislivello totale 300 mt.;

Tempi ore 2 ½ – 3;

Abbigliamento invernale da montagna (a cipolla), scarponi da escursionismo con suola scolpita antisdrucciolo, giacca vento, protezione pioggia.

Non saranno abilitati all’escursione partecipanti privi di scarpe idonee.

Colazione a sacco (preferibilmente quello di Babbo Natale!)

 

La partecipazione alle escursioni è aperta ai soci ed, eccezionalmente, anche ai non soci e simpatizzanti. La copertura assicurativa, in caso di infortunio riguarda SOLO i soci in regola con il versamento della quota sociale. Le escursioni ULYXES, coerentemente con la loro natura, pongono i partecipanti di fronte ai rischi ed ai pericoli inerenti la pratica dell’escursionismo in montagna. I partecipanti, pertanto, iscrivendosi alle escursioni giornaliere accettano tali rischi e sollevano l’associazione ULYXES, gli organizzatori e i collaboratori delle predette escursioni da qualsiasi tipo di responsabilità per incidenti ed infortuni che si dovessero verificare durante l’escursione. L’escursione potrà essere rinviata per motivi legati alle cattive condizioni meteorologiche, previo avviso su questo stesso sito.

 

Escursione al Monte Faito – EE

Domenica 11 dicembre 2011

«Questo monte varia nell’altezza: il giogo più alto è il Fageto, il quale con una cima bicipite s’erge assai in sopra, ove è situata la chiesetta di S. Michele Arcangelo, la quale ha le mura di fabbrica, il tetto di legno. Per determinare l’altezza della sua cima mi sono avvaluto del barometro. Il freddo è ivi considerabile, non arriva però a quel grado cui giungerebbe se fosse lontana dal lido marino. La parte del monte che guarda il nord, anche per essere dirupata ed alpestre è quella ove regna un freddo eccessivo, dinotando e le piante boreali cui vi allignano, e le sorgenti di acqua freddissima».

Con queste parole, nel 1779, Filippo Cavolini apriva il suo scritto dal titolo Saggio di Storia Naturale dell’estremo ramo degli Appennini che termina dirimpetto l’isola di Capri, e con queste parole noi vi vogliamo presentare la scheda del circuito sul monte Faito.

Si presenta sicuramente un’escursione di alto interesse naturalistico, ma anche di elevata difficoltà in quanto ci saranno dislivelli da superare di circa 1000 metri in salita e soprattutto in discesa. Il percorso vero e proprio avrà inizio nei boschi di Quisisana, ma dovremo raggiungerlo dalla stazione della circumvesuviana di Castellammare e quindi percorreremo inizialmente antiche stradine popolari della cittadina stabiese.

Arrivati alla “Fontana del Re” ci dirigeremo verso Pimonte e percorsi circa 100 metri imboccheremo il sentiero CAI, detto “Sentiero dell’Angelo” che ci porterà su attraversando il “Pizzo delle Monache” fino a raggiungere la sorgente “Acqua dei Porci”. Da qui sotto gli alti abeti giungeremo al belvedere dove potremmo pranzare per poi scendere giù a Vico Equense percorrendo l’antica “Via delle Neviere”.

Appuntamento previsto alla stazione della Circumvesuviana di Piano di Sorrento per le ore 7:15 circa per poter prendere il treno delle ore 7:22 in partenza da Sorrento, (quindi puntuali).

Il solito “sacco” per la colazione, e muniti di scarpe adeguate e abbigliamento a “cipolla”.

Il rientro, dalla stazione di Vico Equense, sarà sicuramente nel tardo pomeriggio.

 

La partecipazione all’escursioni naturalistiche è libera priva da ogni forma di imposizione e l’adesione alle escursioni viene data in uno stato di totale coscienza da parte del partecipante. L’associazione e gli organizzatori delle escursioni sono esonerati da qualsiasi tipo di responsabilità in quanto ogni eventuale danno alla persona od a cose occorse nella effettuazione dell’escursione deve intendersi coperta dal consenso dato dal partecipante che ne assume tutta la responsabilità della sua partecipazione e presenza all’escursione naturalistica. Ogni escursione può essere modificata o soppressa da parte dell’associazione per motivi organizzativi o meteorologici.