Colli Fontanelle – Marina del Cantone – E

domenica 11 novembre 2018


Questa traversata sulla costa meridionale della Penisola Sorrentina offre una vista a picco sul mare sensazionale passando dalla Malacoccola a Marina del Cantone, passando da Torca.

L’ultimo pezzo cha da Spina scende a Recommone potrebbe risultare un po difficoltoso per chi non è avvezzo ai fuoripista.

Il panorama però diventa via via più ampio camminando fra gli arbusti della gariga ricca di fiori, profumi e colori.


Il percorso è lungo circa 9 km. con dislivelli in salita di 200m. e in discesa di 500m.

L’appuntamento è previsto alle ore 9:00 nella curva a gomito sulla statale per s.agata qui (via nastro azzurro).

La colazione è a sacco e la giornata avrà termine nel tardo pomeriggio.


Ricordiamo sempre che le nostre escursioni prevedono dei tratti in pendenza e/o con tracciati sterrati, quindi munitevi sempre di scarpe adeguate da escursionismo con suole antisdrucciolo, abbigliamento a strati (con ricambio), altrimenti saremo costretti a farvi rinunciare alla escursione stessa.


I soci e i non soci dovranno prenotare obbligatoriamente inviando una mail entro le ore 12:00 di venerdì 9 novembre su info@ulyxes.it.

I non soci dovranno inviare tutta la documentazione come da regolamento (Qui).


La partecipazione alle escursioni è aperta ai soci ed, eccezionalmente, anche ai non soci e simpatizzanti. La copertura assicurativa, in caso di infortunio riguarda SOLO i soci in regola con il versamento della quota sociale. Le escursioni ULYXES, coerentemente con la loro natura, pongono i partecipanti di fronte ai rischi ed ai pericoli inerenti la pratica dell’escursionismo in montagna. I partecipanti, pertanto, iscrivendosi alle escursioni giornaliere accettano tali rischi e sollevano l’associazione ULYXES, gli organizzatori e i collaboratori delle predette escursioni da qualsiasi tipo di responsabilità per incidenti ed infortuni che si dovessero verificare durante l’escursione. L’escursione potrà essere rinviata per motivi legati alle cattive condizioni meteorologiche, previo avviso su questo stesso sito.

Torca – S.Elia

escursione del 25 settembre 2011

Distanza: 8 km.

Dislivello: 300 mt.

Difficoltà: Escursionistica.

 

Appuntamento ore 8:00 nei pressi del bar “La Siesta” – S.Agnello.

Secondo appuntamento ore 8:30 nei pressi della chiesa parrocchiale di Torca.

L’escursione ha inizio dalla chiesa di San Tommaso a Torca, attraverso vicoletti che si snodano tra campi coltivati a olivi, si raggiunge via Monticello e poi via Rivolo da qui intraprende un sentiero poco frequentato e ricco di vegetazione di macchia che si affaccia sul golfo di Salerno con una veduta spettacolare.

Dopo poche centinaia di metri si giunge ai ruderi dell’antica porta occidentale posta a difesa del luogo dalle incursioni turche avvenute lungo tutta la costa della Penisola fino alla fine del 1500.
Si attraversa un ponticello in pietra e si incontra un pinnacolo che spicca sul lato inferiore della traccia (detto ‘o casecavallo), proseguendo su lastricati di roccia e gole impervie si raggiunge questa località remota, abitata fino agli anni ‘50 da una famiglia molto numerosa, era una volta una tonnara organizzata per la pesca di palamiti e tonni nel canale tra la punta di S.Elia e le isole dei Galli e qui giungeva, a piedi, il parroco per officiare la messa (nella cappellina abbandonata dedicata appunto a S.Elia) per le famiglie dei pescatori e per dar loro il conforto della benedizione divina per andare avanti con il lavoro e la vita in un luogo così ameno.

 

 

 

 

 

Rientro previsto nel pomeriggio.

 

Avremo la possibilità di effettuare un bagno.

Colazione a sacco – munirsi di almeno un litro di acqua.

(qui le foto della precedente escursione Ulyxes dell’8 febbraio 2009)

 

La partecipazione all’escursioni naturalistiche è libera priva da ogni forma di imposizione e l’adesione alle escursioni viene data in uno stato di totale coscienza da parte del partecipante. L’associazione e gli organizzatori delle escursioni sono esonerati da qualsiasi tipo di responsabilità in quanto ogni eventuale danno alla persona od a cose occorse nella effettuazione dell’escursione deve intendersi coperta dal consenso dato dal partecipante che ne assume tutta la responsabilità della sua partecipazione e presenza all’escursione naturalistica. Ogni escursione può essere modificata o soppressa da parte dell’associazione per motivi organizzativi o meteorologici.