Tramonto ‘ncoppo Pizzo San Michele – EE

Sabato 8 e Domenica 9 luglio 2017

Serata e Nottata al Pizzo San Michele – Calvanico


L’itinerario è in ascensione fino al Pizzo san Michele (mt.1.567), cima più occidentale dei Monti Picentini, sede di un antico e frequentato Santuario.

La partenza è dal Casone De Fazio un rifugio CAI, dove ha termine la strada asfaltata. Il sentiero è in parte la via del pellegrinaggio al Santuario, lungo la pendice della Serrapiana e poi direttamente verso il monte. Dopo h 1,30 circa dall’Acqua Carpegna si perviene al Santuario sommitale (San Michele `e coppa) meta storica del culto di San Michele, ancora vivissimo nelle popolazioni locali. Qui trovasi un vano sempre aperto; per la chiesa e gli altri vani (con l’uso di cucina) chiedere la chiave al Comune di Calvanico. La forma appuntita della montagna e la sua posizione garantiscono un amplissimo panorama su tutti i Picentini, gli Alburni e la Pianura di Salerno, Mercato San Severino e Avellino, i Lattari, il Vesuvio, il Partenio, il Matese ed oltre.

Qui pernotteremo all’aperto e la domenica mattina ridiscenderemo per partecipare al Foodstock di Calvanico.



L’associazione Ulyxes, propone questo cammino condiviso con i Lerka Minerka.

i soci e i non soci dovranno prenotare obbligatoriamente inviando una mail entro le ore 20:00 di venerdì 7 luglio su info@ulyxes.it.

N.B.: i non soci dovranno inviare tutta la documentazione come da regolamento (qui).

Il pernottamento prevede la soluzione in tenda o chi non ne vuole fare uso solo con sacco a pelo;


L’appuntamento per soci peninsulari è previsto al bar “La Siesta” in Sant’Agnello alle ore 15:00, per gli altri che provengono da fuori penisola sorrentina l’appuntamento è all’uscita di Fisciano sulla A30 alle 16:30.

Ricordiamo sempre che le nostre escursioni prevedono dei tratti in pendenza e/o con tracciati sterrati, quindi munitevi sempre di scarpe adeguate da escursionismo con suole antisdrucciolo, abbigliamento a strati, altrimenti saremo costretti a farvi rinunciare alla escursione stessa.

La colazione è a sacco.

Il rientro è previsto nel tardo pomeriggio.


 La partecipazione alle escursioni è aperta ai soci ed, eccezionalmente, anche ai non soci e simpatizzanti. La copertura assicurativa, in caso di infortunio riguarda SOLO i soci in regola con il versamento della quota sociale. Le escursioni ULYXES, coerentemente con la loro natura, pongono i partecipanti di fronte ai rischi ed ai pericoli inerenti la pratica dell’escursionismo in montagna. I partecipanti, pertanto, iscrivendosi alle escursioni giornaliere accettano tali rischi e sollevano l’associazione ULYXES, gli organizzatori e i collaboratori delle predette escursioni da qualsiasi tipo di responsabilità per incidenti ed infortuni che si dovessero verificare durante l’escursione. L’escursione potrà essere rinviata per motivi legati alle cattive condizioni meteorologiche, previo avviso su questo stesso sito.

Monte Mai – EE

Monte Mai (1.607) – EE

domenica 21 maggio 2017


Giffoni Valle Piana, Varco della Colla (1.062), Serra del Pruno, Valico di Sua Eccellenza, Monte Tre Cappelle (1.375-1.472), Monte Mai (1.607).

Il nome dei Monti Mai deriva sicuramente dalla parola latina “maior”, grande. Alcune antiche carte e le stesse relazioni di Giustino Fortunato, illustre esploratore dei Picentini, riportano anche la dizione Maj.

Dorsale principale dell’omonimo gruppo montuoso, allungata in direzione ESE-WNW, la cima è localizzata nella convergenza di tre creste, impervia ed interrotta da varchi, balze rocciose e cime secondarie. I Monti Mai appartengono al sottogruppo più occidentale dei Monti Picentini, uno dei gruppi montuosi più estesi dell’Italia meridionale e parte dell’omonimo parco regionale. Sono caratterizzati da rocce mesozoiche di piattaforma carbonatica e in misura minore da dolomie e marne triassiche.

La vegetazione che ricopre i Monti Mai è rappresentata prevalentemente da faggi che ricoprono la parte alta, oltre gli 800 m, e castagni alle pendici.
La fauna, molto ricca, come quella di tutti i Monti Picentini, è costituita da grandi mammiferi, come il lupo, la volpe, il tasso, il cinghiale; rapaci come il falco pellegrino, la poiana, lo sparviere, l’astore; il picchio nero, il gufo comune, il merlo acquaiolo, il martin pescatore; anfibi come la rana appenninica, il rospo smeraldino, la salamandrina dagli occhiali, la salamandra pezzata.



i soci e i non soci dovranno prenotare obbligatoriamente inviando una mail entro le ore 19:00 di venerdì 19 maggio su info@ulyxes.it.

N.B.: i non soci dovranno inviare tutta la documentazione come da regolamento (qui).


L’appuntamento per soci peninsulari è previsto al bar “La Siesta” in Sant’Agnello alle ore 7:30, per gli altri che provengono da fuori penisola sorrentina l’appuntamento è all’uscita di Pontecagnano (qui) dell’autostrada A3 alle 8:30.

Ricordiamo sempre che le nostre escursioni prevedono dei tratti in pendenza e/o con tracciati sterrati, quindi munitevi sempre di scarpe adeguate da escursionismo con suole antisdrucciolo, abbigliamento a strati, altrimenti saremo costretti a farvi rinunciare alla escursione stessa.

La colazione è a sacco.

Il rientro è previsto nel tardo pomeriggio.


 La partecipazione alle escursioni è aperta ai soci ed, eccezionalmente, anche ai non soci e simpatizzanti. La copertura assicurativa, in caso di infortunio riguarda SOLO i soci in regola con il versamento della quota sociale. Le escursioni ULYXES, coerentemente con la loro natura, pongono i partecipanti di fronte ai rischi ed ai pericoli inerenti la pratica dell’escursionismo in montagna. I partecipanti, pertanto, iscrivendosi alle escursioni giornaliere accettano tali rischi e sollevano l’associazione ULYXES, gli organizzatori e i collaboratori delle predette escursioni da qualsiasi tipo di responsabilità per incidenti ed infortuni che si dovessero verificare durante l’escursione. L’escursione potrà essere rinviata per motivi legati alle cattive condizioni meteorologiche, previo avviso su questo stesso sito.

Grotta di S.Michele – Olevano sul Tusciano – E

Grotta di S.Michele – Olevano sul Tusciano – E

domenica 9 aprile 2017


DURATA ESCURSIONE: 6-7 ore circa incluso la visita alla grotta; 

DISLIVELLO: 611 m circa;

DISTANZA: 10Km. circa andata e ritorno.


La Grotta di San Michele ad Olevano sul Tusciano si apre sul fianco settentrionale del Monte Raione, il Mons Aureus dei documenti medievali, altura dei Monti Picentini nell’Appennino Campano.

Il santuario sorge presso la parte settentrionale del locus Tuscianus delle fonti altomedievali, un territorio dipendente amministrativamente da Salerno fino all’istituzione nell’XI della signoria territoriale del castrum Olibani. Le prime notizie relative al santuario risalgono agli anni ’60 del IX secolo quando in esso trovò rifugio il vescovo salernitano Pietro, incalzato dal principe salernitano Guaiferio che aveva appena rovesciato dal trono il fratello del presule, il principe Ademario. Qualche anno più tardi (870) la grotta risulta tra le mete di pellegrinaggio inserite negli itinerari di Terrasanta, insieme alle tombe degli Apostoli a Roma e San Michele al Gargano, come attesta l’Itinerarium del monaco franco Bernardo.

La cavità naturale denominata “Grotta di S.Michele Arcangelo conosciuta anche come “Grotta dell’Angelo” realizzata dal millenario lavoro delle acque, presenta una particolarita’ forse unica: non si tratta di una caverna le cui pareti, lisciate o intonacate, sono state dipinte, ma di uno spazio entro il quale sono state realizzate delle architetture completamente indipendenti e che, rifiutando la protezione naturale offerta dalla volta, sono completate dalla loro copertura a tetto o a cupola.
Contiene al suo interno una basilica e cinque cappelle, con numerosi e stupendi affreschi di stile bizantino che hanno sicuramente un elevato valore artistico in una zona che presenta tracce di tutte le civiltà che si sono succedute nel Mediterraneo.



L’appuntamento per i soci peninsulari è previsto al bar La Siesta in Sant’Agnello alle ore 8:00, per gli altri che ci raggiungeranno da fuori-penisola, l’appuntamento è alla stazione di servizio Salerno Ovest sulla A3 SA-RC alle ore 9:00.

Ricordiamo sempre che le nostre escursioni prevedono dei tratti in pendenza e/o con tracciati sterrati, quindi munitevi sempre di scarpe adeguate da escursionismo con suole antisdrucciolo, abbigliamento a strati, altrimenti saremo costretti a farvi rinunciare alla escursione stessa.

La colazione è a sacco.

Il rientro è previsto nel tardo pomeriggio.


 La partecipazione alle escursioni è aperta ai soci ed, eccezionalmente, anche ai non soci e simpatizzanti. La copertura assicurativa, in caso di infortunio riguarda SOLO i soci in regola con il versamento della quota sociale. Le escursioni ULYXES, coerentemente con la loro natura, pongono i partecipanti di fronte ai rischi ed ai pericoli inerenti la pratica dell’escursionismo in montagna. I partecipanti, pertanto, iscrivendosi alle escursioni giornaliere accettano tali rischi e sollevano l’associazione ULYXES, gli organizzatori e i collaboratori delle predette escursioni da qualsiasi tipo di responsabilità per incidenti ed infortuni che si dovessero verificare durante l’escursione. L’escursione potrà essere rinviata per motivi legati alle cattive condizioni meteorologiche, previo avviso su questo stesso sito.